NEWS

LUNGA VITA E PROSPERITA'!
- Saluto Vulcaniano -

venerdì 23 marzo 2012

ABUSIVISMO AL CANEVA! (chi l'avrebbe detto?!?! Credo in molti...)

Vi riporto il link e il testo integrale dell'articolo uscito domenica 18 marzo sul quotidiano L'ARENA di Verona in cui si dice, anzi si "vocifera" che, SE CONFERMATE, potrebbero esserci state delle PRESUNTE irregolarità al Caneva... o Movieland o come accidenti lo si voglia chiamare...
Cade dalle nuvole Renzo Franceschini, sindaco di Lazise in merito a tutto ciò, e si rammarica dicendo "mi rammarica che questi rilievi siano stati fatti da una forza di polizia estranea a quella locale" e continua "mi spiace che questi fatti non siano stati segnalati al corpo di Polizia locale. Chissà come mai nessuno ha mai visto o sentito niente quando tutte queste "presunte irregolarità" sono sempre state terribilmente PALESI e sotto gli occhi di tutti, visibili tra l'altro dalla monorotaia panoramica del parco e chiamata abitualmente da tutti quelli del parco, me compreso "le miserie"!


ARTICOLO DEL QUOTIDIANO "L'ARENA":

Container abusivi al Caneva il Comune attende i documenti.

LAZISE. L'amministrazione non commenta l'avvenuto sequestro di aree interne e limitrofe al parco di divertimenti
La Procura sospetta irregolarità edilizie e violazioni ambientali Franceschini: «Mi spiace che i fatti non ci siano stati segnalati»

«Da quanto ho letto sui giornali stiamo ancora parlando di presunte irregolarità. Come Comune non abbiamo ancora ricevuto alcuna documentazione ufficiale. Quando accadrà, provvederemo sicuramente a fare quanto di nostra competenza e nel modo più tempestivo possibile perché, come ho sempre detto, siamo qui per far rispettare la legge». Renzo Franceschini, sindaco di Lazise, non vuole entrare nel merito della vicenda e commenta in questo modo la notizia delle aree poste sotto sequestro martedì scorso dalla Polstrada di Verona e Bardolino sia all'esterno che all'interno di Canevaworld. «Non posso dire di più», precisa Franceschini, «perché si parla di provvedimenti connessi, almeno al momento, a reati presunti. Detto questo, mi rammarica che questi rilievi siano stati fatti da una forza di polizia estranea a quella locale. Non voglio essere frainteso: sono ben lieto che le forze dell'ordine controllino il territorio così come ha fatto la Stradale in questa occasione. Ma mi spiace che questi fatti non siano stati segnalati al corpo di Polizia locale deputato, tra le altre cose, anche a questi controlli». Controlli, quelli effettuati dalla Polstrada, che hanno prima fatto scattare i sigilli alle aree oggetto delle indagini da parte della Procura di Verona, che ha iscritto nel registro degli indagati Alfonso Amicabile, legale rappresentante del Parco divertimenti. Le ipotesi di reato sono sostanzialmente relative alle presunte violazioni di tipo ambientale ed edilizio. Non è la prima volta che Canevaworld si trova a fare i conti con provvedimenti di questo tipo. Nel 2007, erano state infatti messe sotto sequestro parte delle aree su cui si stavano realizzando i parcheggi e la «Tomb-Raider Machine», l'attrazione novità di quell'anno: per le aree a parcheggio il problema era la non rispondenza tra quanto la società stava realizzando e i disegni progettuali; per l'attrazione si parlò invece di difformità dalle distanze della sede stradale della Gardesana orientale e dell'opera rispetto al progetto autorizzato. Situazioni che vennero regolarmente sanate dalla società, che ora dovrà risolvere i nuovi provvedimenti. Per l'aspetto edilizio, questi sono stati motivati dal rinvenimento, se confermato, di 12 container, tutti con due stanze e bagno con doccia ancorati a terra, utilizzati per alloggiare i dipendenti stagionali di Canevaworld e che, anche in questo caso, sarebbero stati realizzati senza alcun permesso edificatorio pur essendo ciascuno provvisto di allacciamento fognario, idrico ed elettrico. L'aspetto ambientale sarebbe invece legato alla presenza, in un'area esterna al parco, di cumuli di rifiuti presumibilmente di tipo edilizio e derivanti dalla demolizione di veicoli; all'attività di un impianto di betonaggio di dimensioni importanti, a quanto pare realizzato all'interno e nella zona posteriore del Parco senza le preventive autorizzazioni incluse quelle per le emissioni in atmosfera; all'aver effettuato il presunto smaltimento di rifiuti non pericolosi attraverso la realizzazione di un sottofondo di un piazzale all'interno di un deposito. Un problema, quello dello smaltimento non regolare di rifiuti, che sembra essere molto praticato: in una delle aree - a quanto pare però non di proprietà di Caneva - limitrofe a quelle della società e finite sotto sequestro all'inizio della settimana, nei giorni scorsi è scoppiato un incendio in una sorta di scarpatina che delimita un terrapieno. L'intervento dei Vigili del fuoco ha portato alla luce numerosi copertoni e altri spuntano tutt'ora dal terriccio, dove in un angolo continua ad uscire il fumo prodotto dalla combustione. Le forze dell'ordine dovrebbero aver effettuato carotaggi anche di questo terreno."
GIUDITTA BOLOGNESI
Dal Blog di Fabio Amicabile.

Ora son venute a galla queste irregolarità edilizie, i container in cui erano soggiornati gli artisti russi del parco, varie amenità ambientali e qualche altra "leggerezza" riportata nell'articolo. Ma non sono tutte qui le "leggerezze", avendoci lavorato ho visto molte cose "interessanti", come quando alcuni rappresentanti delle forze pubbliche venivano negli uffici a ritirare ingressi omaggio, oppure i programmi piratati (Photoshop, Illustrator, ecc), oltre a quelli di scrittura o di montaggio video usati anche da altri reparti, che per quattro anni abbiamo usato, anche per falsificare dei documenti, come è capitato a me e come ho segnalato al mio responsabile di allora, ma l'amministratore delegato, quando ho detto che di quello non volevo saperne, ha detto che non devo preoccuparmi, che si prende lui la responsabilità! E che nessuno dica che la cosa dei programmi avrebbe dovuto essere stata dichiarata, perchè è stato fatto... ma inutilmente!
In ogni caso, per fortuna, non lavoro più per "il Caneva", anche se mi dispiace per certi versi, credevo molto in quel parco, ma standoci dentro ho visto troppe cose che vanno contro i miei principi morali e di rispetto delle persone! Mi dispiace per chi è arrivato dalla Russia per lavorare l'intera stagione e si è trovato senza alloggio, ma dispiace anche per me e gli altri dell'ufficio grafico che si sono trovati senza lavoro con una comunicazione da parte di un incaricato esterno senza che il titolare abbia avuto il coraggio di dire nulla in faccia, spiegando la situazione o qualsiasi altra cosa, anzi, ignorando del tutto la faccenda e, anzi, facendo immediatamente disinstallare dai computer tutti i programmi installati illegalmente e piratati, per paura, a quanto detto "tra le righe" dal signor Ettore Tabai, il delegato esterno a comunicare con noi, per paura che magari denunciassimo la cosa! Certo, perchè nei 4 anni che abbiamo lavorato li, cosa abbiamo fatto? Abbiamo impaginato tutto con "textEdit"?!?!
Che non si sia accorto che l'ufficio grafico non c'è più?!?
In ogni caso, ci tengo anche a precisare che l'ufficio grafico era composto, nell'ultimo anno di attività da 4 elementi. 3, tra cui il sottoscritto, assunti a TEMPO INDETERMINATO e uno, il nostro RESPONSABILE, colui che coordinava i lavori, ci firmava ferie, permessi e quant'altro, che era assunto con partita iva! Vuol dire che comunque per un intero anno aveva, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, un orario fisso (tant'è vero che ha fatto cambiare anche il nostro orario per venire incontro alle sue esigenze di orario)... e già questo non credo sia regolarissimo, ma potrei sbagliarmi! In ogni caso dal momento in cui si sarebbe voluto fare un taglio di personale si sarebbe dovuta seguire una graduatoria: Per primo il nostro responsabile che lavorava FISSO, ma con partita iva come "esterno", in seguito, sempre seguendo una graduatoria, noi altri tre grafici assunti a tempo INDETERMINATO.
Ma la decisione è stata quella di CHIUDERE l'ufficio grafico! Ciò si traduece: tutti e quattro a casa... ma effettivamente il bisogno di fare dei lavori grafici c'è e infatti il sito viene aggiornato, la campagna pubblicitaria è affissa lungo le strade, i totem e i volantini sono presenti nei centri commerciali, il tutto firmato da "www.pandadesign.eu", ossia l'ufficio grafico del nostro ex-responsabile al Caneva, quello che in teoria, secondo la graduatoria sarebbe dovuto essere tagliato per primo, ma che invece è l'unico che è rimasto!!! E che un ufficio grafico ci sia ancora lo scrive anche Fabio Amicabile sul suo blog in cui in un post del 14 marzo 2012 scrive, come potete vedere nell'immagine qui a fianco "potrebbe essere questo il nuovo look di Route 66, o uno strano scherzo dell’ufficio grafico?". Ma allora esiste un ufficio grafico? A parte il dubbio gusto di usare un richiamo a PLAYBOY su un'attrazione per bambini, ma vabbè, fa anche ridere... sempre dal blog si vedono le nuove grafiche di Magma e come chiunque può constatare, di lavori grafici ne vengono fatti parecchi... e il 28 febbraio, in merito al post "Alla conquista dei banconi" scrive "A me piacciono molto, bel lavoro ragazzi." Ma ora forse inizio a capire!!! Non ci ha mai detto nulla riguardo il licenziamento poiché è all'oscuro di tutto!!! E ancora non si è accorto che noi non ci siamo più...

Vi ricordo che tutte le immagini presenti in questo mio post provengono dal Blog di Fabio Amicabile e sono di sua esclusiva proprietà!
E vi ricordo anche che sul MIO blog... potete anche commentare!!


30 commenti:

Ryo ha detto...

Mi fa ridere il fatto che si aspettasse segnalazioni per attivare dei controlli che in teoria dovrebbero essere regolari... Per quanto riguarda i licenziamenti della scorsa stagione sai bene anche tu che chi ti conosce si è meravigliato e risentito; da come la racconti sembra che fosse solo una manovra per prendere l'ex responsabile, farlo guadagnare come imprenditore e per loro risparmiare appaltando "all'esterno" i lavori grafici. Vedila così: ti sei salvato da quel posto. ^^

SimoBazza ha detto...

Non voglio assolutamente dire che sia "una manovra per prendere l'ex responsabile, farlo guadagnare come imprenditore" ma sicuramente "per loro risparmiare appaltando "all'esterno" i lavori grafici". Solo che a questo punto, dovendo tenere UN GRAFICO, sarebbe dovuto rimanere UNO di quelli a TEMPO INDETERMINATO!!! E quindi non avrebbero dovuto far risultare "Chiusura dell'ufficio grafico" bensì "Taglio al personale per problemi economici" e la cosa sarebbe risultata decisamente diversa, soprattutto per chi è stato tagliato.

maximiliano ha detto...

domanda...ma hanno i diritti sul marchio playboy? e poi perche proprio playboy su un attrazione per bambini,sarebbe stato meglio trasformarle in piccole saetta mcqueen.
Per quanto concerne l'articolo,bhe non mi pronuncio,sono stato fan di movieland per 4 anni,e non sono pochi,conosco il parco meglio delle mie tasche,dico solamente che le dichiarazioni del sindaco mi lascianbo perplesso.

Linda ha detto...

Mi spiace soprattutto perchè in passato ho avuto modo di intervistare il Signor Alfonso Amicabile,
e posso dire che lui ha il merito di aver avuto l' intuizione e il genio di portare in Italia una tipologia di parco (acquatico e a tema cinematografico) che fino a prima erano un' esclusiva estera.
Ha dato il via ad una nuova era di parchi divertimento in Italia, e stiamo parlando degli anni sessanta, dove prima c' erano solo VIGNETI!
Ebbene, ciò che sostengo è che sia stato suo figlio a mandare tutto all' aria, con estrema superficialità e passione ASSENTE.
Ha mandato in degrado il sogno di suo padre.
E ora chi è l' indagato?
.....chiaramente il creatore del tutto.
Purtroppo non è il primo caso di azienda che si distrugge perchè ad un certo punto si decide di passare il testimone ALLA PROLE...
Figli spesso non motivati,
solo intrigati dal ruolo di CAPI, ma che non hanno il carattere e la capacità di farlo.
-AMEN-
speriamo solo che la lezione arrivi a chi se la merita.

RAA ha detto...

Conosco benissimo Alfonso e concordo pienamente con quello che dice Linda

Anonimo ha detto...

Scusa Simone ma mi sembra che il tuo moralismo sia veramente allucinante, si fa presto a parlare delle irregolarità commesse dagli altri, ma prima di farlo bisognerebbe essere sicuri di non avere scheletri nell'armadio… ad esempio i programmi che usi tu a casa (photoshop, illustrator etc.) per fare e VENDERE dei lavori di grafica (oltretutto di bassisssssssima qualità, di pessimo gusto ed evidentemente realizzati senza alcuna competenza tecnica) sono originali o CRACCATI??? Voglio proprio leggere la tua risposta!

SimoBazza ha detto...

Caro ANONIMO, ecco qui la mia risposta! Innanzitutto avrei piacere che tu avessi il coraggio di dire CHI SEI... nel mio blog mi sono assunto la totale responsabilità di ciò che ho scritto, c'è il mio nome e cognome e lo stesso vale per altre persone che hanno commentato questo post, sia sul blog che in facebook. Riguardo al VENDERE dei lavori di grafica di cui mi "accusi", potresti spiegare dettagliatamente a quali lavori ti riferisci per cortesia? Visto che sono in disoccupazione in cerca di un lavoro, dopo essere stato licenziato con un LAVORO A TEMPO INDETERMINATO per la CHIUSURA DI UN REPARTO (ossia l'ufficio grafico) e dove però il mio RESPONSABILE ancora lavora, come grafico? Sia chiaro, io NON ACCUSO IL MIO RESPONSABILE! io accuso la situazione, alquanto fastidiosa e credo che i miei "scheletri" siano un mucchietto di ossa rispetto a molte altre cose di cui non ho parlato nel mio post solo perchè mi sono state riferite! Nel mio post ho detto solo ciò di cui ero certo di parlare... se sbaglio qualcosa o qualcosa non è corretto, che i diretti interessati smentiscano pure! E' un loro diritto, oltre che un loro DOVERE! Io con il mio articolo, ho semplicemente espresso un’opinione e siamo in un paese libero a quanto si dice... anche se non ne sono davvero certo! In ogni caso, caro ANONIMO, suvvia, abbi ANCHE TU il coraggio di dire chi sei ;) e poi, vogliamo mettere a confronto dei programmi craccati con tutta la sfilza di cose scritte nell'articolo sul giornale e di quelle di cui al momento ancora non si è parlato? Per me va bene... Che abbia inizio il dibattito!!!

Fab Amic ha detto...

Simone io in realtà ti adoravo. Purtroppo la mia incompetenza mi ha portato a fare scelte talmente incomprensibili che anche io non ho capito che volevo fare. In realtà ero invidioso dei tuoi lavori di grafica. Non so neppure colorare dentro i bordi...
La prossima volta che vado in America provo a copiare altre cose che reputo interessanti per colmare la mia scarsa fantasia e se avrò fortuna magari copio pure le grafiche di un parco disney, questo solo per colmare la tua mancanza nei nostri uffici. Mi dispiace. è dura ammetterlo ma sono un testone di cocco e nonostante sapessi di sbagliare ho continuato su questa brutta strada... ora scusami, per redimermi, invece di pagare le buste paga dei dipendenti vado a prendermi un'altra auto cosi poi sono felice e dimentico tutta questa brutta storia... scusami ancora!

Anonimo ha detto...

No scusa simone,pensa che sciocco, ho visto molti volantini in giro che riportavano testualmente "Graphic Low Cost High Quality" e sotto dopo un elenco di servizi grafici e di comunicazione che vengono offerti, ho notato che uno dei due numeri di cellulare riportati come contatti era proprio il tuo… pensa che sciocco, ho immaginato che ti stessi facendo pubblicità, ma come dici tu sei disoccupato… prendi la disoccupazione… non hai una tua partita iva… quindi di sicuro mi sono sbagliato! Scusa ma dopo questa brutta fugura preferisco rimanere ancora anonimo!

giacomo S. ha detto...

Fab Amic lo trovo di una boria assurda... piccolo piccolo, poverino... Io, da individuo che gestisce personale, non mi sognerei mai di delegare un licenziamento... è semplicemente mio DOVERE!Quanto è più semplice scrivere su un blog, eh? ma l'italia è dei Renzo Bossi, d'altronde....
Per non parlare di anonimo, coraggioso lanciatore di sassi senza mostrare nemmeno l'unghia di una mano...
bah.
Il Caneva è un parco BRUTTO. In rovina, e si capisce molto bene il perchè...

Giacomo

Studio Grafico Art Design ha detto...

invidioso perchè simo è pieno di amici e tu sei un rude buzzurro... firmati se hai il coraggio!

Anna ha detto...

Abuso edilizio eh...far vivere 60 persone in 500m quadri per 7 mesi con stipendi da fame? Ne parliamo?
E ce ne sarebbero di molto peggiori da dire..
Per non parlare dell'estrema cura con cui si tratta la gente in gamba..
Mi spiace Simo, non te la meritavi un'altra fregatura.
Un abbraccio!

SimoBazza ha detto...

Innanzitutto "Fab Amic" mi ha fatto sbellicare dalle risate... èchiaro che non si tratta dell' "originale" ma di un post, chiamiamolo satirico! Non è un post ANONIMO, poichè la persona che l'ha scritto mi ha contattato immediatamente e quindi sono a conoscenz di chi si tratti e quindi va benissimo così... Sul mio Blog ho permesso di postare anche senza registrazione, ed è stata una mia scelta, ma come dice Giacomo S, grande ANONIMO, coraggioso lanciatore di sassi senza mostrare nemmeno l'unghia di una mano. Innanzitutto come mai di tutto questo articolo te la stai prendendo solamente in merito al discorso della grafica e dei prohrammi craccati? Perchè non dici nulla riguardo al resto? Ti sentirai mica attaccato direttamente per queste accuse? Ma ok, rimaniamo in questo tema... Si, è vero, ci sono in giro dei volantini come dici te con due numeri di telefono e che propongonolavori grafici. Ma come sappiamo TUTTI, al momento in Italia la situazione del lavoro è davvero OTTIMALE (sarcasmo). Quello è quindi un tentativo di raccimolare qualche soldo. Ma io purtroppo non ho partita iva, sono tutto'ora in disoccupazione e la fatturazione viene eventualmente fatta da un'aziena a parte che paga le tasse e ha tutto il diritto di lavorare ed emettere fatture a chi vuole! Quindi forse, ANONIMO, invece di lanciare gridolini nascondendoti dietro ad un dito, ti chiedo di non scrivere cose di cui non sei a conoscenza o se vuoi scriverle, beh, fatti avanti e ne possiamo parlare! Quindi non credo di doverti alcuna spiegazione in merito al mio lavoro... se ce ne fosse effettivamente uno reale... Quindi non capisco perchè tu te la prenda così tanto! A questo punto ho finito tutte le spiegazioni che ti devo fino a quando non uscirai allo "scoperto"! Io sinceramente sto cercando di rimboccarmi le maniche per ritornare ad avere un lavoro stabile e chi mi conosce sa perfettamente come mi sto muovendo e in che ambiti e che al momento sto praticamente SOLO investendo quello che a dire il vero nemmeno ho, visto che dal licenziamento NON CI E' ARRIVATO praticamente nulla e visto che in ITALIA un'aziena può lasciare a casa 3 persone a TEMPO INDETERMINATO, così, senza problemi e senza dirgli o dovergli NIENTE, nemmeno una vera e propria spiegazione, mentre un responsabile degli stessi, assunto a partita iva, ribadisco, lavori ancora e comunque per loro! Ci tengo a PRECISARE che ho usato in modo SCORRETTo la parola ASSUNTO nel mio Post... ma ho anche scritto "Assunto a partita iva", anche se non è possibile che uno venga ASSUNTO con PARTITA IVA... e avrei dovuto mettere la parola "ASSUNTO" tra "VIRGOLETTE", visto che l'ho usata di proposito per rimarcare la presenza fissa e il ruolo... Sta di fatto però che questa persona, alla quale, a quanto mi è stato riferito, anche è stato chiuso il contratto... o meglio è scaduto l'anno di contratto, una volta chiuso l'ufficio, lavora ancora li! Certo, magari è LEGALE la cosa... sinceramente non lo so! Sta di fatto che l'ITALIA permette che un lavoratore esterno ad una aziena sia PIU' TUTELATO di UN LAVORATORE A TEMPO INDETERMINATO!! Quindi, Anonimo, chiedimi quello che vuoi, parliamo e discutiamo pubblicamente di ciò che vuoi... ma solamente se avrai il coraggio di abbassare quel dito e smetterla di nasconderti! Dai, non è difficle...

SimoBazza ha detto...

Anna, ti invito, sulle certezze che hai, se vuoi, ad approfondire la tua dichiarazione, su iniziamo a non aver paura a dire le cose!!!! Anzi, INVITO UFFICIALMENTE A SCRIVERE SUL MIO BLOG IN QUESTA SEZIONE, chiunque abbia da denunciare qualcosa... visto che per quattro anni ne ho sentite di cotte e di crude, ma nessuno ha mai avuto il coraggio di parlare, di farsi avanti, di dire qualcosa!!!! ABBIATE IL CORAGGIO!!! Cosa avete da perdere? Tanto ormai la maggior parte di voi non lavora più al Caneva!!! AVANTI, CORAGGIO!!

nicoletta ha detto...

Be dopo 7 anni di onorato servizio a Canevaworld posso dire la mia:

Ricordo ancora lo squardo di fabio la prima volta che l'ho sentito parlare di progetti e attrazioni di movie Studios, ho pensato : che possibilista! quest'uomo vuole creare un vero parco per fare sognare la gente.... ci siamo messi tutti a lavorare !!! In poco tempo abbiamo creato uno staff INCREDIBILE, motivato competente unito ....poi il nostro amministratore delegato.. il nostro leader ci ha aabbandonato ma noi uniti ! ci ha umiliato ma noi uniti !! ci ha allontanato MA NOI TUTTI UNITI !!!! Ora la vedo non come una consolazione ma come una vittoria !!!....... un ultima cosa : Anonimo sei un coniglio !!!

SimoBazza ha detto...

RIGUARDO AL POST DI FAB AMIC, ribadisco che non si tratta di FABIO AMICABILE, ma è stato scritto da una persona che si è dichiarata e che l'ha scritto come post Satirico!!! Ovviamente... per questo non considero il suo post come anonimo, così come tutte le altre persone che hanno postato, ma non sono registrate come utenti...tranne ovviamente il SIGNOR ANONIMO! :)

Liz ha detto...

Mah... che posso dire... io sono stata fan del parco per quasi 8/9 anni? Ero lì quasi tutte le settimane, come te credevo in quel progetto e pensavo che ci sarebbe stato uno spazio di crescita per qualcosa di diverso dal solito parco tutto attrazioni, un'altrnativa per chi voleva godersi una giornata guardando degli spettacoli e facendosi coinvolgere in prima persona come se stesse visitando sei veri studi cinematografici, dalla voce che invitava a recarsi allo studio 1 o allo studio 5, etc... ai bravissimi animatori che sapevano coinvolgerti e riuscivano ad immedesimarsi nei loro ruoli alla perfezione... e poi... è andato tutto a scatafascio, quella meravigliosa idea originale è stata sostituita dalla voglia di fare una fotocopia di un parco che dista a 2km senza averne però le capacità e direi che il tempo mi ha dato ragione infatti ora come ora il parco invece di crescere ogni anno alza i prezzi, ma ti offre di meno... Personalmente come visitatrice sono stata maltrattata ogni qualvolta non esprimevo un'opinione positiva, aggredita nei parcheggi da galoppini inviati da "chissà chi", minacciata di denunce e mi è stato detto che non ne capivo nulla di parchi... ok, infatti poi si è visto che non ne capivo proprio nulla, ma non dico altro, se no mi arrivano altre minacce di denunce. Cosa ho visto? A parte le cose già citate nell'articolo, vogliamo parlare di tutte le persone licenziate su due piedi solo perchè "sospettate" di frequentare un forum, o aver detto qualcosa alla persona sbagliata? Mmm...
Direi che il divertimento finisce quando vedi una persona fare sfuriate ai dipendenti in mezzo alla street, in mezzo al pubblico pagante, solo perchè ti gira storto che sono arrivate con un minuto di ritardo o secondo te non sorridono abbastanza...
Io però direi anche di dare a cesare ciò che è di cesare, perchè anche io ho un rispetto infinito per il signor Alfonso Amicabile, che a differenza di suo figlio, è sempre stato gentile con noi che eravamo visitatori fissi del parco, che si intratteneva con noi per sapere cosa ne pensavamo e che si confrontava con noi se gli davamo un suggerimento, ma i container abusivi e altre cose sono state create ben prima dell'avvento di suo figlio, direi che nel caso di lavori edilizi che riguardano il parco il figlio ha continuato solo ciò che il padre aveva già cominciato e queste cose già si sapevano da anni...
... quindi che dire... ognuno avrà ciò che si merita spero nella dose in cui se lo merita

Anonimo ha detto...

Intervistato Alfonso conferma : "Abusivismo ? No No erano le nuove Horror House "

Per il resto ,Simone, lascia perdere . Quando ci si abbassa al livello degli altri ci si "sporca " sempre. I soldi ,si sa, sono inversamente proporzionali alla dignita'.

Marco

ARTEDIA Diana ha detto...

Buongiorno ANONIMO NON FIRMATO,

mi chiedo con quale diritto ti permetti di scrivere cose di cui non sei a conoscenza su un blog pubblico.

Forse ti piace semplicemente vedere pubblicamente distrutte le tue tesi infondate.

Procedo con l'illustrarti la situazione:

Simone collabora con la mia agenzia a titolo gratuito, dando il suo contributo lavorativo per alcuni progetti grafici in cambio della promozione e del sostegno da parte mia per quanto riguarda la comunicazione e l'organizzazione di un evento continuativo di sua ideazione.

L'agenzia è regolarmente registrata, e come agenzia che paga le tasse ha tutto il diritto di lavorare, se possibile far lavorare e promuovere i marchi che ritiene opportuno.

Il marchio FLAME DESIGN, famigerato marchio "Graphic Low Cost High Quality", è un marchio creato e promosso da Artedia (che tra l'altro fattura regolarmente) ed è stato creato con il solo scopo di rendere chiara la possibilità per un cliente finale di scegliere una sola branchia dei servizi offerti dalla mia azienda. Chiamasi manovra di marketing, attività che probabilmente ti è sconosciuta.

Chiarito questo, ti chiedo con quali conoscenze in merito alla situazione lavorativa di Simone e con quali competenze tecniche hai ritenuto di postare, cito: "per fare e VENDERE dei lavori di grafica (oltretutto di bassisssssssima qualità, di pessimo gusto ed evidentemente realizzati senza alcuna competenza tecnica)".
Simone è una persona altamente professionale e molto produttiva, soprattutto da un punto di vista creativo, e a questo si può porre solo un freno: non dargli credito.

Mi rendo conto che ormai è totalmente inutile chiederti di uscire allo scoperto, quindi non te lo chiederò.

Prima di chiudere, però, vorrei farti notare che tutto quello che è riuscita a produrre la tua materia grigia è stato postare in modo anonimo un commento non giustificato che sposta l'attenzione su una questione di minore importanza, come ad esempio pareri gratuiti in merito alla qualità di un lavoro che, a tuo giudizio, senza dare nessuna referenza, è scadente e sull'insinuare dubbi circa la moralità dell'amministratore del blog che altro non ha fatto che postare un articolo uscito su un quotidiano locale e riportare, stile cronaca, la sua personale esperienza.

Non solo hai dimostrato di non avere il coraggio di prendere parte ad una discussione, hai dimostrato di essere un diversamente sapiente (giusto per non incorrere in una parola troppo spesso scambiata per un'offesa, ma che è parte integrante del dizionario italiano e di offensivo non ha proprio nulla) nel non capire che il fulcro della questione non è "programma o non programma", ma l'abusivismo a cui si assiste continuamente in Italia da parte di tutti, nessuno escluso, e che se portato a sfere sempre più alte arriva a poggiare sulle spalle di chi non vuole avere la possibilità di reagire per paura o perchè cerca in tutti i modi di proteggere chi ha di più caro.

Penso che a questo punto delle scuse non derisorie al blogger ed a tutti i partecipanti alla discussione siano d'obbligo.

Artedia
Diana Isotta
(firma: altra cosa a te sconosciuta)

Ric ha detto...

Tutto il mio appoggio al buon vecchio Simobazza!!!! Come ho conosciuto lui e la sua PROFESSIONALITA' con la P la R la O e tutto il resto delle lettere in maiuscolo, ho conosciuto tanta altra gente che col tempo sono diventati dei veri e propri amici o ho trovato concittadini trasferirsi in zona lago per lavorare lì tutti sempre determinati nonostante le mille difficoltà alcune delle quali piuttosto strambe rispetto ad altri posti di lavoro! Posso capire lo sconforto di Simone nel vedere che ancora una volta la verità sia stata celata e si cerchi di girare la frittata, ma non si può dmenticare il lavoro... scusate... il BUON lavoro fatto dalla gente!!! Caro Anonimo, purtroppo per te, tutti noi ex fan del parco abbiamo un sacco di cimeli e lavoro e progetti fatti proprio dallo studio grafico del parco e fatti proprio da quei ragazzi che tanto si impegnavano per rendere il tutto il più credibile possibile... nello specifico abbiamo anche tanti lavori dello stesso Simone, appesi tutt'oggi nelle nostre camere o conservati come reliquie che solo a vederli si capisce quanto una persona possa esser professionale a sopratutto fantasiosa!!! Forse il Caneva come parco divertimenti avrà fallito, ma non hanno mai fallito le persone che ci hanno lavorato per rendere un sogno reale. Ed è solo con queste persone che si possono risollevare le sorti del "resort", ma invece di lasciarle a casa forse era il caso di fare due conti e vedere dove davvero rinunciare e dove no. Simo continua cosi e sai che hai tutta la mia stima!

maximilano ha detto...

mmhhh ho leto tutto il popo di commenti in questo post,devo ammettere che quasi tutti sono con simone,eccetto anonimo,che se deve difendere il parco non lo sta facendo nel modo giusto,NELLA VITA BISOGNA AVERE LE COSIDETTE BOLAS e mettere il nome per avvalorare le prprie tesi,e facile puntare il dito a volto coperto,non ti fa certamente onore.

Per quanto concerne le tue accuse ti dico solo,tu non hai mai usat un programma piratato?ho visto un film in streaming,o fatto una cosa che in percentuale mlo alta lo fanno in tutto l mondo? e non dirmi di no perche non ci credo nemmeno se lo vedo.

la JO ha detto...

Cari amici, ex colleghi e sconosciuti mi trovo molto in accordo con il commento di Liz e capisco bene nicoletta. Il Resort è un progetto unico e bellissimo, e Movieland park/movie studios park/Mr.Movie park e tutti gli altri nomi che ha avuto in 6/7anni di vita (cioè, parliamone??!!!)è nato con tanta passione, creatività, entusiasmo per 'spegnersi' pian piano. Già continuare a cambiare nome agli stessi parchi quanto danno fa??!! Il logo e l'immagine deve essere un elemento chiaro e identificabile sempre!! insomma, andare in un posto e non ricordarsi come si chiama perchè cambia sempre nome non credo giovi ad una buona pubblicità..Non giovano nemmeno le sfuriate del capo in mezzo alla street (come citava Liz), un comportamento di questo genere non deve esistere mai in nessun posto di lavoro!!! Oltre a mostrare una cattiva immagine di se si crea davvero scontento e malumore. Per Parlare in merito all'alrticolo, ridendo mi viene da chiedere: 'ma cosa c'è di NON ABUSIVO in quell'azienda??' Intendiamoci, credo che in ogni azienda, specie se grande, ci sia qualcosa che non va, nessuno è perfetto e pulito anche se lo sembra...ma, purtroppo c'è chi ne fa uno stile di vita come abbiamo avuto modo di vedere. Credo che il Sig.Alfonso abbia fatto un grandissimo lavoro e come persona lo rispetto moltissimo ma è stato troppo poco presente negli ultimi anni nelle scelte importanti, avrebbe dovuto prendere in mano la situazione per rissolevare le sorti della sua creazione.

Sinta ha detto...

Penso di aver voce in capitolo e sapere tante cose riguardo canevaworld a differenza dei pochi nomi che ho visto coinvolti in questa discussione...
Sono Sinta Carini l' attuale responsabile del reparto artistico nel quale lavorano anche i famosi russi ( che a dire il vero sono ucraini) che sarebbero sottopagati e sfruttati....sono tutte cazzate!!! Vi assicuro che le paghe sono più che adeguate e nessuno sfrutta nessuno!!!!penso che ciò che avete scritto sia una mancanza di rispetto per un'azienda che nel bene e nel male da lavoro a più di 100 famiglie in bassa stagione fino a 200 in alta stagione!!! Fatalita' il nostro staff artistico e non e' sempre quello.... Tutti tornano con grande entusiasmo e professionalità ogni anno, tutti credono nel grande sogno e trovo veramente di cattivo gusto scrivere senza sapere come stanno le cose veramente...ma cosa pensate?forse che a gardaland , a mirabilandia si stia meglio? Ci avete forse lavorato????Pensate che in Spagna, in Germania o in qualsiasi altro parco sia tutto rose e fiori???io vivo e mangio di pane e parchi da quando ero nella pancia di mia mamma...ne ho viste di tutti i colori e vi ASSICURO che canevaworld non e' ne Migliore ne peggiore di altre realtà!!!!Parlate di avere le palle????cosa significa avere le palle????manifestare il 6 aprile davanti al parco???scrivere delle assurdità ??Dovreste passate un paio di giorni con me per capire tante cose...la verità e' che stiamo lottando come ogni azienda italiana con una crisi che mette paura a tutti imprenditori e non...la verità e' che il nostro staff e' fantastico, e' motivato come non mai e non merita gruppi che massacrano una realtà che fondamentalmente non conoscono.
E per tornare al discorso dell'essere lasciato a casa con un contratto a tempo indeterminato sappi che e' un problema della società, dell' Italia, del Veneto, di Verona, di Pacengo e della mia via.....non e'un problema di Canevaworld!!!!vi siete guardati attorno????
Avevo promesso di non rispondere alle idiozie che ho letto, avevo promesso di ignorare come intelligentemente sta facendo chi e' sopra di me le cose scritte su questo blog ma mi conoscete no?non ci sono riuscita...non servira' a nulla voi scriverete le solite cazzate e noi daremo del nostro meglio per realizzare il nostro sogno...quindi pari e' fatta!!!buona stagione butei !!!!ah, firmato: SINTA CARINI

SimoBazza ha detto...

Ciao Sinta, mi fa davvero molto piacere il tuo post in risposta a tutta la questione! Come ho già detto, se ho scritto qualcosa di non esatto o sbagliato, mi rendo disponibile a rettificare qualsiasi cosa!
Rispondo volentierissimo con il solo scopo di dare il mio personale punto di vista e la mia personale opinione senza voler per forza fare "facile polemica", felice di rispondere a qualcuno che ha DAVVERO voce in capitolo e con cui ho avuto il piacere di collaborare per quattro anni e che, a mio parere, anche se di una donna non si dovrebbe dire... ma che ha davvero due "coglioni" come un toro (per chi non capisce i modi di dire... che è davvero brava e si fa un culo come una casa!!!!)

Riguardo il "non merita gruppi che massacrano una realtà che fondamentalmente non conoscono", credo che tu ti riferisca all'appello agli "ex-dipendenti"? Perchè in tale caso si tratta appunto di EX DIPENDENTI... quindi che conoscono la realtà! Per quanto riguarda qualsiasi altra situazione concordo che il punto di vista, sia esso positivo o negativo, debba rimanere nell'ambito che spetta alla persona che scrive, quindi visitatore occasionale, appassionato, ecc, con il diritto di lodare e/o criticare in base all'esperienza, appunto, da visitatore, senza dover per forza conoscere il "backstage"! Se ti riferisci ad altro... ehm... stessa opinone di cui sopra :) Se parliamo del commento di Liz, mi pare che parli solamente della sua esperienza come visitatrice, lodando, anzi, il lavoro dei "cast member"!
Se hai voglia, mi piacerebbe sapere anche la tua opinione in merito a ciò che ho scritto io, oltre a quella sui vari post che sono stati scritti da vari utenti in risposta alla questione...

Sinceramente, una delle cose che mi ha sempre infastidito nel corso di questi anni (parlo del Caneva, ma in generale di tutta la situazione italiana!!!) è che tutti sempre si lamentano, balbalbla e poi ancora BLA BLA BLA tra colleghi, ma nessuno ha mai voglia o coraggio di DIRE o FARE veramente qualcosa!!! E questo è stato IL MOTIVO FONDAMENTALE DEL MIO APPELLO!! Ripeto, questa è la situazione attuale in Italia per qualsiasi cosa... e mai è stata così evidente come in questo momento diffcile per il nostro paese! E qui mi riaggancio al discorso "la verità e' che stiamo lottando come ogni azienda italiana con una crisi che mette paura a tutti imprenditori e non...-- per tornare al discorso dell'essere lasciato a casa con un contratto a tempo indeterminato sappi che e' un problema della società, dell' Italia, del Veneto, di Verona, di Pacengo e della mia via.....non e'un problema di Canevaworld!!!!vi siete guardati attorno????". E' vero quello che dici, assolutamente vero! Ma c'è anche modo e modo di gestire il licenziamento di tre persone! Volendo posso approfondire cosa intendo... ma ripeto che la situazione è stata gestita, soprattutto dal Signor Ettore Tabai, consulente del Lavoro di Canevaworld, in maniera piuttosto furba e sotto molti punti di vista in maniera non molto corretta... e con questo non voglio dire per forza illegale!(approfondimento nel post originale ;P)

SimoBazza ha detto...

Riguardo "-- nel quale lavorano anche i famosi russi ( che a dire il vero sono ucraini) che sarebbero sottopagati e sfruttati....sono tutte cazzate!!! Vi assicuro che le paghe sono più che adeguate e nessuno sfrutta nessuno!!" suppongo tu ti riferisca al commento di Anna che dice "far vivere 60 persone in 500m quadri per 7 mesi con stipendi da fame?". In questo caso, sono certo, conoscendola, che anche Anna abbia voce in capitolo sulla fondatezza della sua affermazione!
E riguardo allo stipendio.. beh, io non ho problemi a rendere pubblico il mio che era poco meno di €1100 al mese. Certo, conoscendo la situazione in Italia, per molti versi c'era soltanto da dire grazie, anche se il lavoro di grafico dovrebbe essere "monetizzato" con tariffe leggermente più adeguate, visto che conosco commesse (senza nulla togliere al lavoro della commessa) che guadagnano molto di più... Ma su questo argomento ci sarebbe da aprire un discorso a sé, che si può tranquillamente affrontare, ma che, se non richiesto, per ora, nemmeno inizio! Ma se Anonimo ha qualcosa da obiettare, visto che ha focalizzato per un po' la discussione sulle mie competenze lavorative, benvenga il "flame" su questo argomento ;)

Riguardo a "Parlate di avere le palle?", se ti riferisci al commento di Maximiliano, si riferiva ad ANONIMO che non ha avuto le palle di dire la sua nascondendosi dietro ad un dito...

"Fatalita' il nostro staff artistico e non e' sempre quello.... Tutti tornano con grande entusiasmo e professionalità ogni anno!" (oddio... su questo avrei qualcosa da obiettare... poi ceto, c'è sicuramente chi si trova davvero bene! Questo non lo metto in dubbio...)

"...ma cosa pensate?forse che a gardaland , a mirabilandia si stia meglio? Ci avete forse lavorato????Pensate che in Spagna, in Germania o in qualsiasi altro parco sia tutto rose e fiori???io vivo e mangio di pane e parchi da quando ero nella pancia di mia mamma...ne ho viste di tutti i colori e vi ASSICURO che canevaworld non e' ne Migliore ne peggiore di altre realtà!!!".
Beh, questo discorso, secondo me, non è da legare esclusivamente ai parchi!! Ma alla situazione del lavoro in generale! Ci sono posti di lavoro MIGLIORI e PEGGIORI, questo è indiscutibile!
Il fatto che altre realtà siano peggiori, non deve però essere scusa per dire "vabbè, anche li fanno così", perchè lo stesso discorso dovrebbe valere anche "in meglio" visto che ci sono anche aziende che pagano un'assicurazione sanitaria ai dipendenti o che offrono dei buoni pasto, ecc... ma certo, sono extra e cose non obbligatorie, questo è indiscutibile!

SimoBazza ha detto...

Ma rialcciandomi al discorso di prima, purtroppo (e parlo nuovamente di esperienza diretta personale) posso tranquillamente dire che noi grafici eravamo in un ufficio che d'estate ha raggiunto più volte i 43-44 gradi (provati!!) e che la cosa è stata fatta presente ma sempre ignorata fornendoci al massimo un ventilatore che mescola l'aria calda.. tant'è vero che una collega è stata male per moltissimi giorni e io sono finito all'ospedale dopo aver più volte vomitato! In seguito a ciò ho fatto una lettera scritta al responsabile della sicurezza del mio settore il quale ha provveduto a comunicare all'addetto la situazione. Il tutto è stato "risolto" con la proposta di mettere delle tendine alle finestre! Questo in seguito ad una cosa che mi è stata riferita e in quanto tale posso riportarla solamente come VOCE, senza alcuna prova... ma mi è stato riferito che da parte del titolare è stato detto e praticamente vietato al responsabile del controllo della sicurezza di andare a cerificare la situazione, che li va bene così!
Ripeto, cose che mi sono state riferite e quindi da prendere con le pinze, ma di certo c'erano i 43 gradi!! ...anche se in alcuni altri uffici, beh, c'era l'aria condizionata!!!! :)


Sul fatto che chi è sopra di te decida o meno di ignorare o partecipare alla discussione, su questo, sinceramente non ho nulla da dire! Io con il mio blog e con il mio post ho solamente voluto dare il MIO punto di vista, lasciando la libertà a CHIUNUQUE di commentare o meno, di dire la propria o meno e, sinceramente ho davvero apprezzato che Sinta abbia voluto dire la sua e di ciò la ringrazio e sono davvero certo che sono in molti che credono (o credevano) nel progetto Movieland e che danno (o hanno dato) il meglio di loro stessi...

maximiliano ha detto...

si e vero sinta io mi riferivo ad anonimo,e facile puntare un dto con la maschera davanti alla faccia,se si dicono le cose bisogna anche saper metterci il nome,per capire con chi si ha a che fare

Anonimo ha detto...

Ha ragione Simone!!!

Anonimo ha detto...

Ha ragione Caneva!!!

Fuf 87 ha detto...

Non ha ragione nessuno!!!